Salone Vanvitelliano

La Biblioteca Angelica, fondata nel 1604 dal vescovo agostiniano Angelo Rocca, è la prima biblioteca europea aperta al pubblico.

Il fondo antico è stimato in circa 120.000 volumi relativi prevalentemente al pensiero agostiniano e alla storia della riforma e controriforma.
Fine istituzionale della Biblioteca è la tutela, la valorizzazione e l'incremento di questo patrimonio.
Dal 1940 è sede dell'Accademia Letteraria dell'Arcadia.

Dal 1975 fa parte del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.



 

Avvisi

  CHIUSURA ESTIVA

La Biblioteca Angelica rimarrà chiusa al pubblico dal 17 al 31 agosto 2020. Pertanto i servizi di consultazione e di prestito diretto termineranno venerdì 14 agosto e riprenderanno a partire da martedì 1 settembre 2020. Il servizio di prestito interbibliotecario sarà interrotto dal 1 al 31 agosto.


CONSULTAZIONE

Gli utenti per la consultazione in sala sono ammessi solo su prenotazione. Le richieste dovranno pervenire esclusivamente per posta elettronica all'indirizzo: b-ange.infobibliografiche@beniculturali.it.
Saranno ammessi un massimo di 4 utenti al giorno, dalle ore 9.30 alle ore 13.30, solo per motivi di studio e ricerca. Non saranno ammessi lettori con libri propri. Nella richiesta, gli utenti dovranno indicare, oltre ai propri dati anagrafici, la motivazione della consultazione e possibilmente i materiali da richiedere, nonché ogni altra informazione utile per facilitare il lavoro preliminare degli addetti al servizio. Nella nostra risposta saranno indicati il giorno e l'ora dell'appuntamento, nonché le modalità di accesso: gli utenti dovranno essere muniti di guanti e mascherina propri e saranno sottoposti a rilevamento della temperatura corporea tramite termoscansione. L'ingresso sarà in via di S. Agostino 13.


PRESTITO LIBRARIO

Prestito e restituzione sono consentiti esclusivamente su appuntamento, inviando una richiesta per posta elettronica all’indirizzo: b-ange.prestito@beniculturali.it.

Nella richiesta devono essere indicati gli estremi del materiale da prendere o da restituire; nella nostra risposta verranno date indicazioni su data, orario e modalità. 


FOTORIPRODUZIONE

Il servizio di fotoriproduzione è attivo da remoto; le richieste devono essere inviate esclusivamente per posta elettronica all’indirizzo:
b-ange.fotoriproduzioni@beniculturali.it.




All’Angelica parliamo di medici e medicine
Inizia sulla pagina Facebook una rubrica settimanale dedicata ai libri di medicina posseduti dalla nostra biblioteca. L’iniziativa trae origine dal desiderio di unirci all’unanime ringraziamento rivolto a medici, infermieri, a tutto il personale che lavora nelle strutture sanitarie e ai farmacisti, per il loro impegno e il loro sacrificio in questo drammatico momento di emergenza epidemiologica.

La Biblioteca Angelica vuole rimanere vicina ai propri utenti e aderisce alla campagna La cultura non si ferma! e all'iniziativa #IoRestoaCasa, offrendo spunti e occasioni di lettura sul proprio sito web e la pagina Facebook, attraverso la pubblicazione di notizie, immagini e digitalizzazioni di suoi manoscritti, stampe e libri antichi.




Angelo Rocca Erudito e bibliofilo7 aprile 1620 – 2020

La Biblioteca Angelica ricorda il IV centenario della morte di Angelo Rocca

Il vescovo agostiniano Angelo Rocca (1545-1620) fu un personaggio di spicco nella Curia romana e un prezioso collaboratore del piano controriformistico di Sisto V, nonché uno scrittore prolifico e un erudito. Appassionato collezionista di libri ed esperto conoscitore dell'arte tipografica seguì, come altri bibliofili agostiniani, l'esempio indicato nelle Costituzioni del 1290, in cui l'Ordine raccomandava ai frati di riservare nei loro conventi uno spazio dedicato ai libri e alla lettura.

Angelo Rocca tuttavia superò tutti gli altri nel concepire la creazione di una grande biblioteca destinata non più solo ai suoi confratelli, ma anche a tutti coloro che, sprovvisti di mezzi economici, avessero sete di conoscenza.

Affidata dapprima ai frati del convento di Sant'Agostino e passata alla fine dell'Ottocento allo Stato italiano, la Biblioteca Angelica, prima biblioteca pubblica dell'età moderna aperta a Roma e in Europa, celebra i quattrocento anni della morte del suo fondatore proponendo la rielaborazione del catalogo della mostra biografica e bibliografica tenutasi nella Galleria della Biblioteca Angelica nel 2004, Angelo Rocca. Erudito e bibliofilo, che ripercorre virtualmente: la vita, le opere, il periodo romano, gli interessi geografici, la sua Biblioteca, i libri con i suoi autografi e le sue postille.
 


Angelo Rocca 2020


Art bonus



SOSTIENI LA BIBLIOTECA 
DIVENTA ANCHE TU UN MECENATE
Cos'è l'Art bonus?

 
 

  Anche la Biblioteca Angelica può essere oggetto di erogazioni liberali.
  Scopri come fare per sostenerla 

  Di seguito i progetti da realizzare grazie al mecenatismo privato: 

  Restauro del materiale librario manoscritto e a stampa  

  Illustrium imagines - Catalogo on-line di stampe e disegni



RSS