Salone Vanvitelliano

La Biblioteca Angelica, fondata nel 1604 dal vescovo agostiniano Angelo Rocca, fu la prima biblioteca europea aperta al pubblico.
Il fondo antico è stimato in circa 120.000 volumi relativi prevalentemente al pensiero agostiniano e alla storia della riforma e controriforma.
Fine istituzionale della Biblioteca è la tutela, la valorizzazione e l'incremento di questo patrimonio.
Dal 1940 è sede dell'Accademia Letteraria dell'Arcadia.

Dal 1975 fa parte del Ministero dei beni e delle attività culturali.


 

Avvisi







E' disponibile on-line la mostra virtuale di alcuni tra i volumi più rappresentativi della Biblioteca Angelica prestati in occasione della Mostra: La fortuna di Dante - Manoscritti, libri, opere d'arte.


Sono disponibili on-line i cataloghi:

  • "Ritratti e stampe" dove è possibile consultare circa 2100 records di stampe e incisioni della raccolta in otto volumi denominata "Miscellanee di stampe" (Collocazione Salone: ZZ.22.17-24);
  • "Illustrium Imagines" dove è possibile consultare oltre 2000 records di materiale grafico del XVI e XVII secolo riferito al patrimonio librario conservato nel Salone Vanvitelliano.
  • Libretti d'opera della Biblioteca Angelica. Dal sito del Dipartimento di Beni Culturali - DBC Alma Mater Studiorum, Università di Bologna - Progetto CORAGO http://corago.unibo.it/. Per accedere alle schede descrittive e alle riproduzioni basta selezionare la Biblioteca Angelica dalla maschera di ricerca di Libretti http://corago.unibo.it/libretti.


La Biblioteca Angelica, anche per esigenze di spazio, accetta in dono singoli volumi, raccolte e fondi librari solo se coerenti con la natura e le finalità dell’Istituto.

Si prega, qualora si volessero donare dei volumi, di stilare una lista e contattare l’Ufficio Acquisti

Eventi

Errata corrige -Sull'idea di errore tra Medioevo ed età moderna

18 gennaio 2019

GALLERIA ASTROLABIO

18-19-20-21-22 Dicembre 2018

Le regole della prudenza

23 novembre 2018

RSS