Carteggio Barnabei

Felice Barnabei

Felice Barnabei nasce a Castelli (Teramo) il 13 gennaio 1842. A Teramo frequenta il collegio dei Barnabiti e terminato questo primo ciclo di studi si iscrive alla Scuola Normale di Pisa dove si laurea in lettere discutendo una tesi su antichi vasi greci.
Dal 1865 assume l'incarico di segretario presso la Direzione generale delle Antichità e Belle Arti del Ministero della Pubblica Istruzione; nel 1896 viene nominato direttore generale.
Si deve a Felice Barnabei la pubblicazione delle Notizie degli scavi di antichità, 1876 edita a cura dell'Accademia Nazionale dei Lincei e la creazione dei Musei nazionali di Villa Giulia e delle Terme di Diocleziano che devono accogliere le opere d'arte classiche che emergono dal suolo di Roma e del Lazio.
Nel 1900 viene eletto deputato al parlamento per i collegi di Teramo ed Atri; nel 1907 viene nominato Consigliere di Stato.
Muore a Roma nel 1922.
Il carteggio consta di 17.548 pezzi e comprende lettere relative a circa 3000 nominativi, appunti vari, bozze di stampa e articoli giornalistici.

E' stato redatto un indice che riporta i nomi dei corrispondenti e il numero della busta che contiene le relative lettere.