Fondo Tartaro

Achille Tartaro
Critico letterario italiano (Napoli, 1936 - Roma, 2008) Achille Tartaro si laureò con Natalino Sapegno, di cui fu assistente universitario e all'inizio della carriera accademica collaboro' con Carlo Salinari. Dopo aver insegnato negli atenei di Salerno e L'Aquila, divenne professore ordinario di Storia della letteratura italiana alla Sapienza di Roma, tenendo l'insegnamento di Filologia e critica dantesca e dove ricoprì anche la carica di Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia.
Dedicò un'attenzione particolare all' interpretazione della Commedia, orientata a far risaltare i comportamenti narrativi del poeta, la sua attitudine al racconto. Di rilievo anche i suoi studi su Leopardi (di cui curò anche un' edizione, uscita da Laterza).
Fu consigliere della Casa di Dante e collaboratore dell'Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani; tenne corsi e seminari su invito di numerose facolta' italiane e straniere, oltre a ricoprire tra il 1992 e il 1996 la carica di presidente della Fondazione Natalino Sapegno.
Nella sua vasta produzione bibliografica spiccano i volumi pubblicati nella collana 'Letteratura italiana Laterza': Forme poetiche del Trecento (1971), Il primo Quattrocento toscano (1971), La letteratura civile e religiosa del Trecento (1972) e Leopardi (1978).

Nel 2009 la Biblioteca Angelica ha ricevuto dalla Famiglia Tartaro, la donazione della raccolta già appartenuta ad Achille Tartaro. Tale raccolta, consistente di circa 1200 volumi, tutti di editoria novecentesca, è caratterizzata da una netta prevalenza di opere di saggistica e critica letteraria italiana, conformemente agli interessi del suo proprietario, titolare della cattedra di italianistica presso l'Università di Roma, e autore egli stesso di numerose opere critiche, in particolare su Dante e Leopardi.
La raccolta, denominata Fondo Tartaro, costituisce un notevole arricchimento per la Biblioteca, essendo l'italianistica uno dei suoi settori di elezione.
(Bollettino a cura di Giovanna Venditti pp. 85-128)