Prestito interbibliotecario

L'utente può richiedere in prestito ad altre biblioteche italiane e straniere, tramite il servizio di prestito interbibliotecario, opere non disponibili presso la Biblioteca Angelica. Anche per fruire di questo servizio occorre essere iscritti al servizio di prestito diretto.

La biblioteca prestante stabilisce le modalità di consultazione, la durata del prestito, l'importo delle spese postali e la possibilità di riproduzione delle opere concesse in prestito interbibliotecario.

Le spese di spedizione sono a carico dell'utente secondo quanto previsto dal tariffario del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali. Il pagamento si effettua tramite C/C postale n. 871012 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Roma - Capo XXIX - Cap. 2584/3 con l'indicazione obbligatoria della causale: "Alla Biblioteca Angelica di Roma per prestito interbibliotecario". La ricevuta dell'avvenuto pagamento va allegata all'opera al momento della restituzione. Si accetta il pagamento tramite IFLA voucher. 

La Biblioteca Angelica concede in prestito interbibliotecario le stesse opere ammesse al prestito diretto. Non permette il prestito a domicilio e le riproduzioni di qualsiasi tipo. La durata del prestito è di 15 o 30 giorni dalla data di ricevimento dell'opera in base al materiale bibliografico richiesto.
Maggiori dettagli in prestito diretto.

La biblioteca richiedente è responsabile dell'opera inviata dal momento della spedizione fino alla restituzione. In caso di perdita o danneggiamento sia durante la spedizione che per un errato utilizzo o incuria da parte dell'utente, la biblioteca sarà soggetta alle stesse sanzioni previste per il prestito diretto.

Referenti:     Raffaella Tomeo
                   Raffaella Alterio
                   tel.0668408034 - 36
                   e-mail: b-ange.prestito@beniculturali.it