Historia naturalis

Caius Plinius Secundus, Historia naturalis, tradotta da Cristoforo Landino. Venezia, 1476Caius Plinius Secundus, Historia naturalis [in Italiano], tradotta da Cristoforo Landino.
Venezia, Nicolas Jenson, 1476 2°, rom. and gr.

Questa edizione italiana del 1476 della Historia naturalis, tradotta da Cristoforo Landino, è un ampio lavoro su una vasta gamma di argomenti scientifici. E 'stato dedicato a Ferdinando I d'Aragona, Re di Napoli. Landino era uno studioso umanista molto importante, piuttosto noto per il suo commento su Dante. La traduzione dal latino è stata un importante punto di svolta nella storia della lingua Italiana e della conoscenza scientifica. Questo esemplare è caratterizzato da una preziosa miniatura della scuola di Ferrara e in ogni volume è presente un' iniziale decorata. La rilegatura in pelle è del XVIII secolo. In questo esemplare ci sono due note di possesso di Giovanfrancesco Passionei, Gonfaloniere a Urbino nel 1493, antenato di Domenico Passionei, proprietario successivo del libro. La collezione di Domenico Passionei è stata acquisita dalla Biblioteca Angelica nel 1762 e ne ha raddoppiato il patrimonio.